Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Il San Shou  fa propri i principi del Tui Shou (spingere con le mani), del Qinna (afferrare e tenere) e del Dim Mak (o Dianxue e cioè l’arte di colpire i punti dell’agopuntura per provocare danni) per combattere contro l’avversario. In generale il termine San Shou viene utilizzato per indicare il Sanda, la boxe cinese, ma più correttamente indica la lotta “libera” di qualsiasi arte marziale cinese.

In tutti gli stili principali del Taijiquan il San Shou è una pratica avanzata che viene insegnata molto avanti nel percorso di apprendimento.

Il San Shou dello stile Yang è molto complesso è molte delle tecniche principali sono oggi appannaggio di pochi selezionati maestri.

Tuttavia ci sono alcune scuole dello stile Yang che permettono di conoscere questa interessantissima branca della pratica del Taijiquan e la fanno propria nel percorso di apprendimento dei propri allievi. Queste scuole, tra le altre, appartengono al lignaggio di Yang Shao Hou, fratello maggiore del ben più noto Yang Cheng Fu.

Yang Shao Hou, soprannome che gli fu dato in tarda età, studiò il Taijiquan con suo padre Yang Jianhou e suo zio Yang Banhou. Nel suo Taijiquan applicava molti fa jing e i suoi insegnamenti derivano principalmente dallo zio Yang Banhou.

Il Taijiquan di Yang Shao Hou fu di riferimento per molti altri maestri che svilupparono più avanti altre scuole del Taijiquan Yang come, ad esempio Tung Ying-chieh.

Il Taijiquan che Yang Shao Hou praticava era detto della “piccola struttura” ed era considerato la più alta forma di pratica possibile all’interno dello stile Yang. Caratterizzata da velocità di esecuzione, ampi salti e vigorosi calci, la scuola di Taijiquan stile Yang di Yang Shao Hou (e quindi anche di Yang Banhou) è quasi sparita dal Taijiquan Yang moderno a favore della “grande struttura” dello stile Yang propria di Yang Cheng Fu.

Il motivo di questo viene tradizionalmente spiegato con la motivazione che gli allenamenti della “piccola struttura” dello stile Yang fossero così tanto duri da non permettere alla maggior parte degli allievi di completare il proprio percorso di studi. Cosicchè dopo tempo il numero degli allievi diminuiva sempre più.

Tuttavia, i discendenti del maestro Yang Shao Hou, anche se non particolarmente famosi a livello internazionale, continuano a perpetuare in Cina gli insegnamenti dei propri antenati.

Risorse:

Annunci